Image Alt

Blog

trekking cala goloritzè tappa finale

Trekking a Cala Goloritzè. Angoli di paradiso

Tempo di Lettura 6 Minuti

Se sei un amante dei trekking e del mare  allora non puoi non fare il Trekking a Cala Goloritzè almeno una volta nella vita!

Cala Goloritzè è una spiaggia meravigliosa incastonata tra guglie e scogliere di 500m d’altezza. Ma come si raggiunge questo angolo di paradiso?

In questo articolo trovi tutte le informazioni che cerchi per raggiungere questa meraviglia; quando andarci, a che ora partire, che attrezzatura portarsi, la difficoltà ed il dislivello di questo escursione e le traccie gps per non perderti e altre informazioni utili per partire all’avventura.

Sei pronto? iniziamo!

cala goloritze da punta salinas

Trekking a Cala Goloritzè. Dove si trova?

Cala Goloritzè si trova nel Supramonte di Baunei nel parte centro-orientale della Sardegna.

Il paese più vicino è Baunei da dove con la macchina si sale in cima all’altopiano attraverso rapidi tornanti.

Questa larga zona è conosciuta come l’Ogliastra e racchiude tantissimi percorsi e zone mozzafiato. Ecco qui il link a Google Maps su dove si trova Cala Goloritzè.

Vuoi alcuni spunti?

Su quest’area si sviluppa uno dei sentieri di trekking più difficili e faticosi d’Europa, il Selvaggio Blu.

In questa zona puoi arrivare verso diversi punti panoramici come Punta Salinas da dove puoi ammirare Cala Goloritzè dall’alto o puoi andare a Cala Mariolu attraverso un altro Trekking che ti porta al mare.

Se preferisci restare sull’altopiano esiste la scultura naturale chiamata la maschera di pietra del Golgo (è impressionante sembra fatta dall’uomo) o siti nuragici come quello di Orgoduri.

Sull’altopiano ci sono camping se vuoi fermarti a visitare al zona più giorni. Ma torniamo al nostro percorso.

Trekking a Cala Goloritzè. Da dove si parte?

Partendo da Baunei devi arrivare al parcheggio di So Porteddu (link qui) dove lasci la macchina e inizi la discesa verso la cala.

Il parcheggio si trova a 3,7km dalla spiaggia e a 480m sul livello del mare, se vai d’inverno lo troverai probabilmente chiuso e puoi parcheggiare lungo la strada sterrata dove la vegetazione offre qualche spiazzo libero da arbusti.

Se vai d’estate invece devi sapere che l’accesso alla spiaggia è limitato a 250 persone al giorno e che devi prenotare la tua discesa attraverso l’applicazione da 72 ore fino a 1 minuto prima della tua partenza (trovi il link per scaricare le App qui: Apple e Android).

Ricordati di farlo per tempo perchè altrimenti non potrai scendere!

Il sentiero apre alle 7.30 della mattina quindi fino a quell’ora non potrai lasciare la macchina. Il parcheggio è a pagamento e costa 6 euro a persona!

Se non riesci a scaricare l’app puoi chiamare al 349.5462583 dalle 8 alle 13 e dalle 15 alle 18.

mappa cala goloritze

Percorsi alternativi per raggiungere la spiaggia

Esistono alternative per raggiungere la spiaggia? se te lo stai chiedendo la risposta è si ma sono costose o molto faticose!

L’alternativa più semplice è quella di noleggiare un gommone da Cala Gonone, arrivare fino a qui e nuotare 200m fino alla costa (è vietato approdare con le barche) oppure puoi partire da Porto Cuau e fare un trekking molto duro con alcune parti di arrampicata leggera per le quali ti serve una corda. I contro di queste due opzioni?

  • noleggiare il gommone costa
  • Farsi 9 ore di trekking da Porto Cuau a Cala Goloritze è estenuante e devi essere preparato inoltre il sentiero e poco tracciato e non puoi dormire a Cala Goloritzè.

Il nostro consiglio è quindi quello di fare il trekking a Cala Golortizè più comune e prenotare le varie entrate.

D’inverno o bassa stagione non è necessario prenotare ma d’estate si dato il grande afflusso.

Trekking a Cala Goloritzè. Dove si arriva?

è un trekking di andata e ritorno per lo stesso sentiero. La Tappa finale è la Caletta di Goloritzè.

Si passa per sentieri rocciose pieni di animali, poche querce secolari lasciate dai carbonai per farsi ombra quando lavoravano in queste terre, archi di pietra e infine arrivare alla guglia di 150m che sovrasta la cala. Un trekking veramente pieno di emozioni e luoghi incantevoli.

Come si arriva?

Per arrivare al punto di partenza di So Porteddu è necessaria una macchina. Non ci sono mezzi pubblici che arrivano fino a qui!

Trekking a Cala Goloritzè. Difficoltà e Dislivello

Il trekking è abbastanza duro sia per il caldo d’estate che per il forte dislivello di 500m all’andata in discesa e i 500m di dislivello in salita per tornare su.

Il percorso è lungo solo 3,7km il che vuol dire che la pendenza media è attorno al 15%. Non ci sono fonti d’acqua e il terreno è ghiaioso e questo lo rende faticoso.

Ti lasciamo qui una traccia GPS presa da WikiLoc in modo che ti possa fare un idea del percorso!

trekking cala goloritzè

Durata del Trekking

Il trekking dura 1h e mezza in discesa e 2h per risalire. Il forte dislivello lo rende molto impegnativo, considera quindi che dovrai camminare 3h e mezza durante la giornata, non partire quindi troppo tardi!

Trekking a Cala Goloritzè. Attrezzatura e cosa portare

Cosa portare per questo trekking? si stai andando al mare ma come abbiamo detto non è una semplice scampagnata.

Devi assolutamente:

  • Usare le scarpe da trekking comode
  • Portarti una maglietta di ricambio
  • Portare abbastanza acqua per andata e ritorno e per la giornata.
  • Cappello e Crema solare in tutte le stagioni

Al parcheggio c’è un bar nel caso ti sei dimenticato qualcosa e puoi fare provviste, ovviamente non è l’opzione più economica ma è comunque un opzione.

Noi per la salita abbiamo bevuto circa 1,5 litri a testa quindi calcola circa 4 litri per tutta la giornata.

Non presentarti in ciabatte per favore e ricordati cappello e crema solare, il sole è potente anche d’inverno (noi siamo stati a febbraio) ed è meglio proteggersi.

Non hai bisogno di altra attrezzatura particolare, possono essere utili i bastoni da trekking per aiutarti in discesa e salita ma questa è una tua scelta!

Trekking a Cala Goloritzè. Quando andare?

Noi raccomandiamo di andarci fuori stagione, da settembre a ottobre e da aprile a giugno è veramente un paradiso.

Se puoi andare d’inverno devi essere fortunato con il tempo essendo molto variabile. Noi a febbraio siamo riusciti anche a fare il bagno ma non è garantito.

D’estate vai quasi sul sicuro con il clima ma devi organizzarti e prenotare e la zona è un pò affollata. Rimane sicuramente molto bello comunque.

Altre Informazioni utili

Se vuoi approfondire il trekking e sei interessato a scoprire di più su la fauna e la storia di questa terra ti consigliamo di aggiungerti ad un gruppo con guida naturale ambientalistica che durante il percorso spieghi nel dettaglio il luogo che stai attraversando.

Controlla sempre il meteo prima di partire e parti presto al mattino per prendere i punti migliori della spiaggia!

Trekking a Cala Goloritzè: Cosa ne pensiamo noi!

:E ora passiamo ai nostri voti, Si perché a noi piace dare voti e pensiamo siano un utile metro di giudizio.

Noi diamo un voto da 1 a 10 a due categorie principali e a volte tre se mangiamo nel posto. Le categorie sono;

  • Bellezza del Trekking voto 10
  • Pace dei Sensi voto 9

Trekking abbastanza duro, molto vario e di una bellezza incredibile perché unisce la montagna selvaggia e un mare cristallino. La guglia che si lancia nel mare è un vero spettacolo e merita un 10! davvero difficile trovare posti più belli di questo!

Per quanto riguarda la pace dei sensi il giudizio cambia in base a quando vai.

D’estate è molto frequentato e quindi perde un po’ la sua anima selvaggia e autentica, la spiaggia è affollata e le barche sono tante.

Noi siamo stati d’inverno e abbiamo incontrato solo 2 persone durante tutta la giornata, avevamo questo paradiso solo per noi! se vai d’inverno quindi stai sicuro che ritrovi il contatto con la natura e quindi il nostro voto è 9!

Il trekking a Cala Goloritzé si aggiudica un 9,5. Assolutamente consigliato!

Guarda la Nostra Avventura di 3 giorni nel Selvaggio Blu in Sardegna

Aiutaci a Raggiungere più persone. Metti un Like e Iscriviti al Canale

Conclusione

E tu lo faresti? sei mai stato a Cala Goloritzè?

Facci sapere la tua esperienza in Sardegna e se hai trovato l’articolo interessante. Lasciaci un commento!

Leggi le nostre recensioni sui trekking, Racconti di Viaggio o consigli;

PS qua sotto ti lasciamo una tabella riassuntiva con tutto quello che devi sapere per fare questo trekking 😉

A presto amico e viva la vita!

Tabella Trekking

  • Da Dove si parte: parcheggio di So Porteddu
  • Link al Parcheggio: (link qui)
  • Per Arrivare: In macchina, non ci sono mezzi pubblici
  • Tappe: Quercia dei Carbonai, Arco di Pietra, Guglia, Cala Goloritzè
  • Tipo di giro: andata e ritorno stesso sentiero
  • Durata:  1,5 h ad andare e 2h a tornare
  • Difficoltà e fatica: medio / duro
  • Luoghi di riferimento: Guglia di Goloritzè, quercia dei carbonai, parcheggio So Porteddu
  • Altitudine e dislivello: 500m slm, dislivello totale 1000m (500 a scendere e 500 a salire)
  • Attrezzatura usata e necessaria: Crema, acqua, Scarpe da trekking
  • Altre Attività: Nuoto, tuffi e arrampicata
  • Pace dei Sensi: voto 9
  • Bellezza: Voto 10

Siamo Thomas e Giulia. A Febbraio 2021 abbiamo lasciato il lavoro per Viaggiare a lungo Termine. Il nostro obiettivo? Aiutarti a Viaggiare in maniera Autentica e Low Cost condividendo le nostre esperienze di Viaggio e i Trekking in Giro per Il Mondo. Da quando siamo partiti abbiamo iniziato a lavorare come Content Creator e Nomadi Digitali. Unisci alla Nostra Community!

Post a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici