Image Alt

Blog

isole sperdute da visitare

3 isole sperdute da visitare. Guida completa

Tempo di Lettura 8 Minuti

Esiste ancora qualcosa di inesplorato e selvaggio in questo mondo? Possiamo ancora meravigliarci davanti alla natura?

Queste isole sperdute sono da visitare una volta nella vita.

 

Cosa hanno di speciale? Sono remote, selvagge e incontaminate e sono la prova che si! esistono ancora angoli di paradiso e noi non ce li vogliamo perdere, tu?

 

3 isole sperdute da visitare. Isole Cook

Si tratta di un arcipelago di 15 piccole isole sperdute nel Pacifico, un paradiso di sabbia bianchissima e mare cristallino e sono il parco marino più grande del mondo!

 

Fanno parte della Polinesia Neo Zelandese e sono a metà strada tra le Hawaii e la Nuova Zelanda.

 

Sono dipendenti dalla Nuova Zelanda da cui però possono dissociarsi quando vogliono con un atto unilaterale.

 

isole sperdute da visitare

 

Isole ai confini del Mondo. Storia delle isole Cook

Queste isole remote sono state scoperte nel 1595 ma vengono registrate solo nel 1773 da James Cook a cui vennero dedicate un secolo dopo.

 

Prova ad immaginare che spettacolo incredibile possa essere stato approdare qua e ritrovarsi da montagne verde smeraldo, un mare cristallino popolato da tantissimi pesci colorati che abitano le lagune e le barriere coralline della zona. Pazzesco no?

 

Sono abitate per lo più da Maori e Neo Zelandesi ma non mancano gli europei. La cultura è quindi di stampo polinesiano.

 

Cosa offrono e perchè andarci?

Perchè andarci? perchè è il paradiso! qui puoi fare trekking Cross-island sulle montagne di Rarotonga, girare in bicicletta nella giungla, fare snorkeling o delle crociere nelle varie lagune di acqua cristallina e perchè un bel giro in Kayak.

 

Puoi esplorare le foreste di cocco e banani, un’esperienza che in europa sicuro non puoi fare 😉

 

Esplorare la cultura Maori nella capitale di Avarua (che conta 5000 abitanti, tra le più piccole del mondo) che si trova sull’isola principale di Rarotonga oppure passare giornate in spiagge isolate in isole disabitate.

 

Ce n’è per tutti i gusti!

 

isole cook isole sperdute da visitare

Come arrivare alle Isole Cook.

 

L’unico modo per arrivare è prendere un aereo da Los Angeles (settimanale) o da Auckland (Nuova Zelanda), si può partire anche dall’australia dalle maggiori città facendo scalo a Auckland.

 

La durata del volo è tra le 4 e le 5 ore da Auckland e Los Angeles.

 

Clima delle Isole Cook e periodo migliore per visitarle

 

Queste isole sperdute sono da visitare e il bello è che puoi decidere tu quando! Si trovano vicino alla linea dell’equatore e il clima è quindi tropicale con una temperatura media di 27 gradi.

Stai attento che se ci vai .. poi non torni più indietro 🙂

 

Altre informazioni importanti su queste isole sperdute

 

La moneta locale è il Dollaro delle Cook o Dollaro Neo Zelandese, Gli abitanti totali sono circa 18.000 , la capitale è Avarua e si parlano Inglese e Maori.

 

Non sono richieste vaccinazioni speciali per soggiornare su queste isole.

Ci vogliamo troppo andare!! tu?

isole sperdute da vedere una volta nella vits

 

Isole ai confini del mondo. Le Galapagos

 

Formate da 13 isole Vulcaniche che grazie al loro clima vario hanno dato origine a numerose specie endemiche e habitat unici!

 

Le isole hanno ispirato Darwin nel formulare la sua teoria dell’evoluzione e sono oggi un Must per ricercatori e naturalisti, qui infatti comandano ancora loro, gli animali.

 

Isole ai confini del Mondo. Storia delle Galapagos

 

Queste isole sperdute sono da visitare assolutamente una volta nella vita! Si trovano a 1000km dalla costa dell’Ecuador nel mezzo dell’oceano atlantico e sono considerate una delle zone vulcaniche più attive della terra.

 

Sono un territorio dell’Ecuador e circa il 90 % del territorio è Parco Naturale: per accedervi occorre pagare una tassa ed essere accompagnati da una guida autorizzata esperta.

 

Queste isole sperdute hanno avuto un ruolo importante negli studi di Charles Darwin sull’evoluzioni delle specie. Infatti molti appunti della sua teoria riportano i dati delle ricerche svolte in questo arcipelago.

isole sperdute da scoprire una volta nella vita

Cosa offrono e perchè andarci?

 

Perchè andarci ti stai chiedendo? Non sei curioso di provare a:

 

  • Nuotare con i pinguini a Pinnacle Rock?
  • Fare un trekking su vulcano Sierra Negra accompagnati da una guida locale (isola Isabela)
  • passare un pomeriggio sulla Red Sand Beach dove puoi vedere i leoni marini endemici delle Galapagos?
  • Andare a Puerta Suarez dove ammirare gli Albatros, Leoni marine ed iguane ?
  • Avvicinarsi alle tartarughe gigante nel loro habitat naturale al Fausto Llerena Tortuoise center?
  • Tour di Snorkeling al Leon Dormido, un cono di roccia appartenente ad un vecchio vulcano dove immergersi con gli squali martello ( a 2 ore dal San Cristobal)

 

Le isole come hai visto offrono attività immerse nella natura per tutti i gusti! Le isole in totale sono 13 ma le principali sono essenzialmente due:

 

  • San Cristobal: forse quella che può essere definita come l’isola principale dell’arcipelago sudamericano. In quest’isola è presente l’aeroporto delle Galapagos ed anche il centro cittadino di maggior rilievo, vale a dire Puerto Baquerizo Moreno.
  • Isabela: si tratta dell’isola più grande dell’arcipelago delle Galapagos. Sull’isola è possibile trovare eccezionali esemplari unici al mondo, come ad esempio i noti fringuelli di Darwin. Il punto più alto di quest’isola è il vulcano Wolf, alto circa 1.700 metri sopra il livello del mare.

 

Come arrivare alle Isole Galapagos. Isole sperdute da visitare

 

Dall’italianon esistono voli diretti e bisogna sempre fare uno scalo a Madrid, Parigi o Amsterdam.

 

Non esitono voli diretti se non dalla capitale dell’Ecuador Quito e da Guayaquil (altra città ecuadorena).

Il viaggio da questi due aeroporti è di circa due ore. Se parti dall’Italia devi considerare che farai uno scalo in Europa ed uno a Quito.

 

La gita è quindi abbastanza lunga e stancante. Ti consigliamo di arrivare in Ecuador, visitarlo e come ultima tappa lanciarti alla scoperta delle Galapagos in modo da spezzare il viaggio.

 

spiaggia

 

 

Clima delle Isole Galapagos e periodo migliore per visitarle

 

Trovandosi sull’Equatore hanno un clima tropicale con temperature buone tutto l’anno. Il periodo consigliato per praticare snorkeling e per ammirare la fauna dell’isola è da Dicembre a Maggio.

 

In questo periodo il mare e l’aria è più tiepida e gli animali si riproducono. Gli altri sei mesi vedono un mare più mosso e freddo a causa della corrente di Humboldt

 

Da evitare per motivi economici se possibile l’alta stagione, cioè Dicembre-Gennaio e luglio-agosto.

 

Altre informazioni importanti su queste isole sperdute

 

Moneta Locale: Dollaro Americano

Abitanti: 29.000

Capitale: Puerto Baquerizo Moreno, isola di San Cristobal

Lingua ufficiale: Spagnolo

Vaccinazioni: Nessuna vaccinazione particolare richiesta

Ingresso al Parco: All’arrivo in aeroporto bisogna pagare 100 dollari (over 12) o 50 dollari (under 12) in contanti per poter accedere alle aree del parco naturale (il 90% delle isole)

 

Per maggiori informazioni sui costi di ingresso alle isole fai riferimento al sito del Governo Ecuadoriano.

 

isole sperdute da scoprire

 

Riflessioni in Viaggio

è impressionante come la natura raggiunga equilibri cosi perfetti da portare alla nascita di luoghi così diversi e belli.

 

è forse un monito per l’umanità? accettare la diversità per prosperare tutti assieme?

Noi crediamo di si!

 

Isole sperdute da visitare. Socotra

 

è una terra al confine del mondo, arida e difficile ma con una natura senza paragoni. Si trova di fronte al Corno d’africa sotto lo Yemen. Socotra NON E’ LUOGO PER TURISTI, ma per VIAGGIATORI INCALLITI. E da tempo è nei nostri radar.

 

Poco conosciuta al turismo di massa è stata soprannominata l’isola Aliena.

 

Ma perché l’abbiamo inclusa tra le isole più remote della terra quando si trova cosi vicino al continente africano? Perché è un isola veramente ai confini della realtà.

 

Il 37% delle specie che la abitano sono endemiche, cioè ci sono solo qui, lo stesso vale per il 90% dei rettili e molto altro..

 

Qui nasce e cresce un albero in via di estinzione ma dal valore immenso che si chiama l’Albero del Sangue di Drago. No, tranquillo non è il copione del signore degli anelli questo 😉

 

L’albero è a forma di ombrello e la resina nella corteccia è di un colore rosso sangue da cui viene il nome.

 

Questa resina era usata dai pittori del rinascimento come pigmento e la usa ancora in medicina. Questa sabbia viene estratta 1 volta all’anno e solo da esperti locali attraverso un procedimento rudimentale ma efficacie.

 

Isole ai confini del Mondo. Storia di Socotra

 

Socotra fa parte dello Yemen, che è uno stato del medio oriente che si trova sotto l’Arabia Saudita. Quest’isola dista 400 km dalle sue coste e 200km dalla Somalia.

 

Questa terra non ha avuto un aeroporto fino al 1999 e questo l’ha mantenuta isolata molto dal mondo, considerando che i monsoni da giugno a settembre non permettono di andarci.

 

L’isola è stata occupata dai portoghesi quando dominavano i mari nel ‘500 per poi passare sotto l’egemonia britannica.

 

Dagli anni ’60 è divenuta indipendente assieme allo stato dello Yemen.

Socotra non è una sola isola ma ce ne sono altre 3 molto più piccoline. La maggiore è abitata da 60.000 abitanti ed è appunto Socotra.

 

 

Socotra

 

Cosa offrono e perchè andarci?

 

Chi approda in quest’isola approda in un altro mondo. Lontano dalla solita vita, qui la natura sterminata e il clima caldo regalano emozioni uniche.

 

Il mare è stupendo e coloratissimo grazie ai tantissimi pesci e granchi che ci vivono, la vita scorre lenta e i locali si dedicano principalmente alla pastorizia e alla pesca.

 

L’isola cambia colori e paesaggi incessantemente e si passa da spiagge caraibiche a panorami desertici e altipiani fino al complesso montagnoso (seppur basso) dell’ Hajhir dove fare trekking avventurosi.

 

Imperdibili sono le grotte di Ghar Dijab, fare un’escursione sul Dixam Plateau o al belvedere di Shebahon, ma anche una giornata diversa ai laghi d’acqua dolce. Insomma da fare ce n’è 🙂

 

La spiaggia più famosa è Qalansiyah beach nel nord dell’isola e se cerchi un villaggio autentico e colorato devi andare nell’omonimo villaggio.

 

Come arrivare a Socotra. Isole sperdute da visitare

 

L’isola si raggiunge in aereo dallo Yemen, sono due le compagnie che gestiscono la traversata di circa due ore, i voli partono da Sana’a e Riyan e Aden. Il volo dura 1h e 30m circa.

 

Clima di Socotra e periodo migliore per andare

 

L’isola offre un clima tropicale desertico. Fa caldo durante tutto l’anno ma i mesi migliori per visitarla sono da gennaio a maggio quando il clima è più fresco.

 

Migliore è il clima sui picchi della catena dell’Hajhir che raggiungono i 1500m sul livello del mare.

 

Altre informazioni importanti su Socotra

 

Moneta Locale: Ryals Yemenita

Abitanti: 60.000

Città principali: hadiboh (capitale)

Lingua ufficiale: Soqotri, Arabo e Inglese

Vaccinazioni: Nessuna vaccinazione richiesta

 

Noi quando scopriamo posti del genere ci emozioniamo come bambini. Dormire sotto l’Albero del Sangue di Drago, già solo il nome ci fa viaggiare verso mondi infiniti.

Purtroppo è in via d’estinzione anche questa pianta…

 

Ci lasciamo con una domanda, come dovremmo vivere per non far del male agli abitanti di questo pianeta? (non parliamo di umani).

 

travel jam trekking

Conclusioni

 

Sei mai stato in una di queste isole/arcipelaghi? Quale ti ispira di più?

Sostienici sui nostri canali social e guarda i nostri video di viaggio: link Qui

Leggi i nostri Consigli di Viaggio e i nostri Video di viaggio;

A presto e viva la Vida!

Siamo Thomas e Giulia. A Febbraio 2021 abbiamo lasciato il lavoro per Viaggiare a lungo Termine. Il nostro obiettivo? Aiutarti a Viaggiare in maniera Autentica e Low Cost condividendo le nostre esperienze di Viaggio e i Trekking in Giro per Il Mondo. Da quando siamo partiti abbiamo iniziato a lavorare come Content Creator e Nomadi Digitali. Unisci alla Nostra Community!

Post a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici