Image Alt

Blog

itinerario a lanzarote

Itinerario a Lanzarote di 4 Giorni

Tempo di Lettura 10 Minuti

Vuoi andare a Lanzarote ma hai poco tempo? Usa questo Itinerario pensato per visitare l’isola in soli 4 giorni.

Abbiamo vissuto e viaggiato per questa magica isola per un mese intero visitando ogni singolo angolo e in questo articolo abbiamo deciso di condividere con te un itinerario completo per esplorare in maniera autentica e non turistica quest’isola.

Ti basterà seguire i nostri consigli per vivere una grande avventura.

Attenzione però, questa guida di viaggio di Lanzarote non è come tutte le altre. Infatti, combina esperienze di trekking, mezze giornate in spiaggia e visite a siti di grande interesse gastronomico, botanico e storico.

L’obiettivo è farti vivere quest’isola a 365 grandi.

Sei pronto? Iniziamo.

3 cose da sapere prima di partire

Prima di iniziare con l’itinerario però ci sono 3 cose che devi sapere quando organizzi un viaggio a Lanzarote:

  1. Portati l’abbigliamento adatto, potresti trovare molto vento.
  2. Prenota per tempo. Il costo delle case è più alto rispetto alle altre Isole Canarie.
  3. Affitta una macchina per viaggiare più comodo. Usa Cicar che ha l’assicurazione tutti rischi inclusa nel prezzo.

Ora che sai queste 3 cose andiamo dritti al punto e iniziamo il viaggio.

Trekking de Los Gracioseros dal Mirador del Rio

itinerario a lanzarote. Il nord

Quando atterri a Lanzarote ti rendi subito conto del paesaggio arido e vulcanico che caratterizza l’isola e la costa nord ne è uno splendido esempio.

Vediamo alcuni luoghi da dove puoi iniziare per scoprire le tante meraviglie di Lanzarote.

Jardin de cactus

Uno dei luoghi più interessanti dell’isola è sicuramente il Giardino dei Cactus. Si trova nel nord dell’isola nel paesino di Guatiza.

Qui sono state piantate oltre 1000 specie di cactus dalle forme e dimensioni più varie. Vengono da ogni parte del pianeta ed è veramente un posto sorprendente che vale la pena visitare.

La realtà da queste parti supera la fantasia. Un vero omaggio alla natura e alla sua forza.

Per entrare bisogna pagare il biglietto che ha un costo di 6,5€ a persona. Ne vale la pena.

Spiaggia el caleton blanco

Finita la visita al giardino continua verso Nord. Lasciati alle spalle i paesini di pescatori di Arrieta e Punta Mujeres e continua per la strada LZ-1.

Ti troverai immerso in un antico mare di lava ora ricoperto da licheni di color verde acceso. Lungo la costa sbucano piccole macchie di sabbia bianca ricoperte di bassi arbusti danno al paesaggio un tocco speciale e bellissimo.

La più grande di queste spiagge bianche è Caleton Blanco, un vero piccolo paradiso poco frequentato dove fare il bagno in un acqua cristallina.

La cosa più interessante è che la sabbia bianca è formata da antichi coralli che si sono depositati sulla riva fino a sgretolarsi.

Orzola e la spiaggia nascosta

Dopo un po’ di meritato relax prosegui verso il paesino di Orzola, ultimo baluardo sull’oceano.

Questo paesino di poche case di pescatori è il punto di partenza verso La Graciosa, l’8 isola delle canarie e l’unica senza strade asfaltate!

Proprio qui vicino esiste una spiaggia nascosta che si raggiunge con 5 minuti di macchina su strada sterrata o dopo una camminata di 25 minuti lungo la costa.

Questa spiaggia è sconosciuta al turismo di massa. Qui trovi solo qualche surfista che si diverte sotto le imponenti scogliere e alcuni locali. Un passaggio qui è d’obbligo.

PS se hai un Van dormi qui almeno una notte!

Salinas del Rio

Mirador del rio

La giornata non può che finire arrivando al Mirador del Rio.

Si tratta del belvedere più bello di Lanzarote. Qui si può ammirare il sole tramontare sull’oceano illuminando la piccola isola de La Graciosa e le saline abbandonate del Rio.

Se cerchi un posto un po’ meno frequentato ma comunque bellissimo puoi spostarti al Mirador de el Bosquecillo, qualche km più asud.

Vuoi andare a Lanzarote? Abbiamo un Regalo per Te! Ottieni una Consulenza Gratuita di 20 minuti dove ti aiutiamo a creare l’Itinerario ed Organizzare il Tuo Viaggio su Misura!

Scopri i Benefici che avrai parlando con Noi Esperti di Canarie e Prenota la tua Consulenza (ci vuole meno di un Minuto)

Itinerario a lanzarote. Vulcani e spiagge

Dopo aver visitato la costa nord è tempo di andare alla scoperta del centro dell’isola di Lanzarote.

Qui è dove ci sono i paesaggi più selvaggi con decine di vulcani allineati che danno origine al Parco di Timanfaya e al Parco Nacional de los Volcanes.

Non c’è modo migliore di visitare questi vulcani se non quello di fare un bel trekking in mezzo al mare di lava. Queste 2 sono secondo noi le zone più accessibili.

1 – Vulcano del Cuervo

Il Trekking al vulcano del Cuervo è accessibile e fattibile per tutti.

Si tratta di un vulcano molto basso da dove è iniziata l’ultima eruzione dell’isola dal 1730 al 1736. Il cammino è ad anello, facile e ben segnalato ed è lungo circa 4km a/r

Il Trekking è molto bello e puoi entrare e passeggiare anche dentro il cratere e vedere formazioni laviche veramente particolari.

Ti lasciamo il link al parcheggio per iniziare il sentiero.

2 – Montagna colorada

Un altro trekking alla portata di tutti ma leggermente più lungo è quello che passa intorno alla montagna Colorada.

Il vulcano si trova giusto di fronte al Vulcano del Cuervo ed è chiamato cosi per il suo colore rosso/arancione. Inoltre qui puoi ammirare la Bomba Vulcanica.

Si tratta di un sasso alto 6 metri, di forma ovale che è stato sparato fuori dal vulcano durante l’eruzione e si è piantato nel terreno. Assolutamente da vedere.

Dove mangiare nel centro

Dopo questo bel trekking è tempo di prendere la macchina e cercare un bel posticino dove mangiare.

Puoi provare uno dei tanti ristoranti tipici lanzaroteni chiamati Teleclub.

Hanno il vantaggio di essere:

  • Super economici
  • Puoi provare il cibo tipico canario
  • Respirare l’atmosfera dell’antica vita che si faceva a Lanzarote

Noi ti consigliamo il Teleclub di Tao.

Un altra opzione è andare al paesino di Teguise, l’antica capitale dell’isola. Questa cittadella è la più caratteristico dell’isola e merita davvero una visita, inoltre se vai di domenica c’è anche il mercatino dell’artigianato.

La giornata però non finisce qui. Qui vicino infatti ci sono 2 posti super interessanti e unici che non puoi perderti.

itinerario a lanzarote la geria
La Geria

Le cantine de la geria

Hai mai sentito parlare del vino Vulcanico?

Qui a Lanzarote in mezzo al mare di lava e lapilli c’è una zona chiamata la Geria dove si coltiva un vino particolarissimo.

Ogni vite è protetta da un muretto circolare di pietra che la ripara dal vento e aiuta a intrappolare l’umidità dell’aria dando così da bere alle piante.

I fianchi dei vulcani sono cosi tappezzati di muretti circolari e creano un paesaggio unico al mondo.

Il nostro consiglio è di fare un tour in una delle varie cantine della zona. Noi ti consigliamo Stratus.

Il tour costa 15€ a persona e include la degustazione. Si svolge 2 volte al giorno, una in inglese e una in spagnolo. Fidati, passeggiare per questa cantina ti piacerà tanto.

itinerario a lanzarote El Golfo
El Golfo, Laguna Verde

Tramonto a el golfo

Per chiudere in bellezza questa giornata dirigiti verso sud. In circa 20 minuti di macchina raggiungi la località di El Golfo.

Questo è il secondo posto più bello dove ammirare il tramonto a Lanzarote, in più nasconde una laguna segreta dall’acqua verde smeraldo dove fino al 2010 si poteva anche fare il bagno!

Si tratta del Charco de los clicos. Da qui hai una vista spettacolare sulla laguna o puoi scendere nelle spiaggia di sassi neri che protegge la laguna dal mare.

Qualsiasi cosa tu scelga, stai certo che questo posto non ti deluderà.

PS Ecco qui il nostro video su Lanzarote. Aiutaci a raggiungere più persone. Metti un like e iscriviti al Canale

Itinerario lanzarote. Deserto e mare

Tutti dicono che Lanzarote è un isola solo Nera.

Lo dicono perché non sono mai stati a Soo e nel suo deserto. Sorpreso vero? ebbene si, anche a Lanzarote c’è un deserto di sabbia e roccia bianca.

Se sei in cerca di qualcosa di avventuroso ed esclusivo devi fare questo trekking che si conclude a Famara dove potrai riposarsti in una spiaggia meravigliosa.

Il deserto di soo

Questo trekking per noi è particolarmente bello, ci è piaciuta talmente tanto che ci abbiamo pure dormito in tenda.

Per farlo devi lasciare la macchina nel piccolo paesino di Soo nella parte ovest dell’isola. Puoi lasciare l’auto di fronte alla Peluqueria Tomasa dove c’è un piazzale per parcheggiare completamente gratuito.

Di fronte a te vedrai i 3 vulcani di Soo, il più importante è chiamato Caldera Trasera. Inizia a risalire i vulcani, non ti preoccupare, sono di bassa altitudine e una volta che li avrai fiancheggiati ti si aprirà un paesaggio desertico bellissimo che cade nell’oceano.

Non ci sono veri e propri sentieri ma ti basta scendere la fiancata fino al mare e da lì proseguire costeggiando l’oceano fino a raggiungere Famara e la sua spiaggia.

Qua non trovi nessuno e il posto è veramente selvaggio. Una vera avventura!

Il trekking solo andata è lungo 14km e dura circa 4 ore andando ad una andatura media. Ecco 3 raccomandazioni:

  • Porta 2 litri di acqua a persona
  • Usa la crema solare
  • Mettiti il berretto

Caleta de famara

Ora è tempo di relax. La spiaggia di Famara è letteralmente meravigliosa ed è perfetta per chi è alle prime armi con il surf.

Il litorale è lungo 3 kilometri e si ha una vista pazzesca su La Graciosa e il Risco di Famara, la montagna che la circonda a est.

Qui puoi rifocillarti nei vari bar del paesino o portarti qualche bocadillo in spiaggia con te.

Vuoi un consiglio? occupa una delle tante costruzioni a semicerchio di roccia presenti in spiaggia per ripararti dal vento 😉

Se hai fatto il trekking nel deserto a Famara sarai senza macchina ma non ti preoccupare, ti basta prendere l’autobus della linea 31 che in 5 minuti ti riporta a Soo dove hai parcheggiato.

PS Ricordati di controllare gli orari sul sito di IntercityBus Lanzarote.

Itinerario a lanzarote. Il sud

Un itinerario a Lanzarote che si rispetti non può non includere il sud dell’isola.

Il 4 giorno quindi è dedicato al relax alla scoperta della parte meridionale di Lanzarote.

Playa Papagayo

La prima tappa della giornata non può che essere Playa Papagayo dentro al Monumento natural de los Ajaches.

Si deve pagare il ticket di entrata pari a 3€ per poter accedere in quanto è un aerea protetta.

In realtà non si tratta di una sola area ma di una serie di calette che nascondono un bellissimo mare turchese. La più famosa di tutte è playa Papagayo per via delle belle scogliere che la proteggono.

La nostra raccomandazione è di venire qui prima delle 10 del mattino per godersela con poche persone e di proseguire la scoperta di spiaggia di Caleta de Congrio, de la Cera e playa el Pozo più tardi quando la spiaggia si riempe.

Inoltre in questa zona è l’unica dove ci sono bar e ristoranti (3) dove poter mangiare e bere un cocktai

itinerario a lanzarote janubio
salinas de Janubio

Salinas de janubio

Spostati sulla costa est nel pomeriggioe vai alle Saline di Janubio.

Ancora oggi in funzione, qui è possibile rendersi conto di come si produce il sale e ammirare il gioco di colori delle varie lagune di acqua marina in evaporazione

Los hervideros

Ecco infine l’ultima tappa del tuo itinerario a Lanzarote.

Concludi con una breve camminata lungo la costa rocciosa de los Hervideros. Si trovano nel municipio di Yaiza a pochi km dalle Salinas del Janubio.

Si tratta di un aera di costa formata da rocce laviche color nero pece che cadono nell’oceano. Qui la forza erosiva ha creato vere e proprie grotte e piscine naturali dove passeggiare e fare il bagno con la marea bassa.

Nelle giornate ventose le grosse onde si infrangono sulle rocce e una sorta di nebbia esce da queste grotte e fessure. Questo fenomeno dà come l’impressione che ci siano grosse pentole dove bolle l’acqua, da qui il nome hervideros, dal verbo “hervir” che significa bollire in spagnolo.

Dove Dormire a lanzarote

Lanzarote ha visto negli ultimi anni un grosso incremento del turismo. Per questo trovare alloggio sull’isola non è una cosa difficile.

Ci sono opzioni per tutte le tasche e voglie; da hotel sul mare, residence con piscina, case condivise o case rurali.

Le zone più turistiche dove alloggiare zone:

  • Puerto del Carmen con hotel, case residence e tantissimi ristoranti a 4km dall’aeroporto
  • Charco del Palo con villette sul mare. PS è una località nudista e isolata per chi cerca la pace
  • Playa Blanca, perfetta per chi arriva in traghetto.
  • Costa Teguise, a 15 km dall’aeroporto.
  • Haria in case rurale nell’unica area verde dell’isola. La più lontana dall’aeroporto.

Noi abbiamo dormito a:

  • Finca Ara ad Haria, consigliato per chi vuole stare isolato. Trovato su instagram
  • Villa Charco de Palo, molto lussuosa. Trovata su Booking
  • Casa Tajaraste, Arrecife, economica e condivisa con altre persone. Trovata su Airbnb
  • Casa Mar a Puerto del Carmen. Trovata su Airbnb

Come muoversi a lanzarote

Lanzarote è lunga solo 60km e in circa 1 ora si percorre tutta.

Ti puoi spostare in autobus ma a parte le tratte:

  • aeroporto – arrecife
  • Arrecife – Playa Blanca

che sono servite regolarmente, raggiungere le altre zone è più complicato. Per questo ti raccomandiamo di usare l’auto.

Ad ogni modo puoi consultare il sito IntercityBus Lanzarote per maggiori informazioni sugli orari.

Noi abbiamo affittato l’auto due volte in 1 mese e ti consigliamo il motore di ricerca Doyouspain.com che offre i prezzi più economici di tutti.

Mentre la compagnia di noleggio migliore dell’isola è senza dubbio Cicar, questa include l’assicurazione “tutti rischi” nel prezzo.

itinerario a lanzarote
Playa Papagayo

Quando andare a lanzarote

I periodi migliori per fare questo itinerario a Lanzarote sono la primavera e l’autunno.

Soprattutto a settembre e novembre il mare rimane caldo e il vento solitamente si placa rendendo l’isola maggiormente vivibile.

La temperatura rimane sempre mite intorno e la sera arriva sui 20 gradi, difficilmente avrai bisogno di usare pantaloni lunghi. La felpa si.

D’estate invece può fare molto caldo in quanto il sole è molto potente e non è quindi comodo girare nelle ore centrali.

La primavera è invece il periodo migliore per vedere l’isola un po’ più verde e meno desertica grazie a qualche piccolo temporale.

In linea generale Lanzarote è un isola che si può visitare 12 mesi l’anno con qualche adeguato accorgimento.

Itinerario a lanzarote, pronto a partire?

Nonostante Lanzarote sia solo lunga 60km e larga 25km offre tantissime opportunità per viverla in maniera autentica.

Noi Abbiamo girato l’isola per 32 giorni e ce ne siamo completamente innamorati.

Segui questo itinerario per:

  • Vivere una vera Avventura
  • Non perderti gli angoli più belli
  • Avere un itinerario già pronto

Non seguirlo se invece la tua vacanza è solo ombrellone e lettino 🙂

Sei pronto a partire? Hai qualche dubbio? Scrivicelo nei Commenti

Altri articoli per te

Qui trovi altri articoli legati al Viaggio e idee di Trekking:

A presto e viva la vida!

PS ☕ Se vuoi offrirci un caffè 👉 PayPal.Me

Siamo Thomas e Giulia. A Febbraio 2021 abbiamo lasciato il lavoro per Viaggiare a lungo Termine. Il nostro obiettivo? Aiutarti a Viaggiare in maniera Autentica e Low Cost condividendo le nostre esperienze di Viaggio e i Trekking in Giro per Il Mondo. Da quando siamo partiti abbiamo iniziato a lavorare come Content Creator e Nomadi Digitali. Unisci alla Nostra Community!

Post a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici