Image Alt

Blog

alimentazione per il trekking con il clima freddo alimentazione per il trekking con il clima freddo

Alimentazione per il Trekking con Clima Freddo + Caso Pratico!

Tempo di Lettura 7 Minuti

Vuoi andare a fare un bel trekking invernale, magari sulla neve per godere della magia delle montagne dipinte di Bianco? Una delle domande che sicuramente dovrai porti è “cosa mangio per camminare con un clima freddo?”

Che tipo di cibo è migliore di un altro? come posso evitare che l’acqua o la cioccolata mi si ghiacci?

Ma soprattutto qual’é l’alimentazione ideale per fare trekking con Clima Freddo?

In questo articolo chiediamo ad Andrea Folchi, Nutrizionista e Trail Runner, quali sono i segreti per avere una corretta alimentazione per affrontare il trekking in inverno.

Dopo questo articolo:

  • Puoi dire addio al Cibo ghiacciato
  • Saprai cosa mangiare quando fai trekking in Montagna grazie al “Caso pratico” che Andrea ti propone
  • Puoi dire Basta ai pasti al Gelo durante il Trekking
  • Saprai cosa mangiare a Cena dopo un Trekking con clima freddo

Prima però lascia che ti presentiamo brevemente Andrea..

Andrea Folchi Nutrizionista
Andrea Folchi

Andrea è un professionista della nutrizione che da ormai 5 anni corre su e giù per le montagne del mondo affrontando competizioni di Trail Running durissime.

Il suo record personale è di aver abbattuto il muro dei 100km corsi in una sola gara!

Il tutto grazie ad una grande preparazione fisica e una perfetta alimentazione.

Grazie alle sue competenze ci ha insegnato ad affrontare i Trekking in giro per il Mondo che facciamo da Marzo 2021 e quindi…

Chi meglio di Lui ti può aiutare a capire cosa mangiare per un trekking in inverno?

PS Vuoi anche tu ottenere il massimo dal tuo corpo e essere pieno di energia per affrontare Trekking, Viaggi e la tua Vita Quotidiana? Scrivi ad Andrea. Fai una chiamata gratuita. Raggiungi i tuoi obiettivi!

Ora andiamo dritti al punto. Facciamo delle domande ad Andrea e vediamo come mangiare per fare trekking con clima freddo.

Cosa succede al corpo quando fa freddo? (d)

Capire come funziona il corpo è la base di tutto, per questo dobbiamo capire cosa succede al nostro organismo al freddo.

Quando fuori fa freddo Noi abbiamo la capacità “automatica” di generare calore. La produzione del calore è una risposta necessaria per mantenere la temperatura interna stabile intorno ai 37°.

Percui il corpo inizia a produrre calore in risposta al raffredamento.

Ma questo calore che produciamo da dove arriva? (D)

Deriva dalla reazione che serve a produrre energia, in particolare la molecola ATP.

Ma senza entrare nel tecnico la cosa importante è rispondere alla seguente domanda: “ma quindi nei mesi invernali andiamo a spendere più energia per produrre anche calore?”

La risposta è no, solamente se fossimo in avanzata ipotermia, e cioè con la temperatura già scesa di 1 grado, allora avremmo una spesa energetica aumentata, ma probabilmente più che fare trekking saremo invasi da brividi che non ci consentirebbero nemmeno di muoverci.

Quindi dal punto di vista teorico l’alimentazione in climi freddi Non deve cambiare rispetto alla corretta alimentazione che seguiamo per affrontare il Trekking (ne parliamo tra poco.. Don’t Worry 🙂 )

Ora fermati un attimo, ti lasciamo qui due link con un sacco di informazioni potenti e utili su cosa mangiare per fare trekking:

Ora torniamo a dove eravamo rimasti.

alimentazione per il trekking con il clima freddo

allora dove stanno le differenze tra estate e inverno? (D)

Come dicevamo, dal punto di vista teorica non ci sono grandi differenze che però sono tante dal punto di vista pratico dell’attività perché il freddo altera la composizione degli alimenti, per esempio li ghiaccia.

Esistono vari problemi da risolvere per chi affronta un escursione d’inverno. Li possiMO dividere in 4 e riguardano:

  • l’utilizzo della sacca idrica
  • la corretta idratazione
  • il congelamento dei cibi
  • l’impossibilità di fermarsi a mangiare.

Tutto ciò influenza cosa dobbiamo mangiare in montagna d’inverno mentre siamo all’avventura.

Ma vediamo come risolverli 1 ad 1.

I 4 problemi principali dell’alimentazione per il trekking con clima freddo

1) alimentazione per il trekking con clima freddo. La Sacca idrica

Se fa veramente freddo e si utilizza una sacca idrica è molto facile che l’acqua nel tubo o il beccuccio finale si ghiacci.

Per ovviare al problema il mio consiglio è quello di sorseggiare continuamente, in maniera tale da non consentire la formazione del ghiaccio.

Oppure usare una borraccia, o un thermos, in cui consiglio di mettere un the caldo o una tisana zuccherata (per dare energia pronta da bruciare al corpo), che oltre all’acqua apporta anche sali minerali che migliorano l’assorbimento dell’acqua stessa.

2) alimentazione per il trekking con clima freddo. idratazione

è molto importante durante un trekking mantenersi idratati.

Parlando di assorbimento dell’acqua è importante sottolineare il fatto che con il freddo si avverte meno il bisogno di bere, per cui è facile finire disidratati senza nemmeno accorgersene.

È difficile capire se con il freddo abbiamo poca sete perché stiamo sudando di meno oppure se abbiamo un’alterata percezione, però per rispondere a questa domanda possiamo seguire un consiglio pratico;

Guardare la frequenza e il colore della pipì.

Se ne faccio poca e di un colore scuro e intenso, è un segno di disidratazione, per cui anche se non ho sete dovrò sforzarmi di introdurre liquidi.

3) alimentazione per il trekking con clima freddo. Congelamento Cibo

Scegliere i giusti cibi diventa fondamentale.

Se ci portiamo dietro cioccolato o barrette è molto facile che quando le andiamo ad addentare rischiamo di perdere un premolare!

Per cui meglio frutta secca, formaggio, panini, cibi con un minor contenuto idrico che tendono a non congelarsi.

Se proprio proprio non possiamo fare a meno del nostro cubetto di cioccolata il consiglio è quello di tenerlo vicino al corpo, in una zona molto calda per un po’ di tempo prima di consumarlo, in maniera tale che sia meno ghiacciato.

4) alimentazione per il trekking con clima freddo. no pausa pranzo

Se fa davvero tanto freddo saremo vestiti di tutto punto: scaldacollo, guanti, sottoguanti, ecc.

Tutti questi indumenti non rendono facile e comodo fermarsi per prendere cibo. Inoltre, fermarsi aumenta il rischio di raffreddarsi.

Per cui si consiglia di studiare bene dove mettere gli alimenti, cercando di averceli disponibili in comode tasche o comunque in punti in cui non si richiede una sosta.

alimentazione per il trekking con il clima freddo

Puoi FARCI un esempio di Cosa mangiare in inverno DURANTE L’ESCURSIONE? (d)

Certamente. C’è una tecnica ben precisa per decidere quanto e che cibo portarsi per un escursione con clima freddo.

Supponiamo un trekking in montagna di 6h, toccando quota 2000m con temperature lievemente sotto lo zero. Una situazione molto reale per chi fa trekking nelle montagne italiane d’inverno.

In questo caso la strategia ideale è quella di tradurre ogni cibo in “ore di energia” che ti darà.

Vediamo una giornata Tipo per chiarirti le idee:

Alla partenza del trekking mangia un panino (2 fette di pane) con affettato magro (100gr circa). Cosi ottieni carboidrati complessi e proteine di buona qualità. L’obiettivo è allontanare la fame e dare al corpo del carburante “duraturo”. Il panino ti dà energia per circa 1h e 30 / 2 ore.

Dopo 1h e mezza mangia una barretta energetica a cui possiamo dare una “durata” di 45 minuti. Usa il trucco che ti ho insegnato prima, tienila vicino al corpo per evitare di ghiacciarla.

Alle 2h e 30m di cammino bevi un gel energetico (si usa molto nel trail running) o una bevanda molto zuccherata per dare una spinta alla glicemia e dare carburante rapido al corpo (gli zuccheri semplici).

Cosa mangiare per la seconda parte del Trekking?

Dopo 3h mangia un altro panino sempre farcito con 100gr di affettato magro per avere altre 2h di autonomia senza affanno.

Se sei abbastanza caldo fai una piccola pausa per mangiare il panino altrimenti ti consiglio di mangiare camminando.

Infine l’acqua. Idratarsi è fondamentale e in questo caso 2 litri di acqua, meglio se contenuta in un thermos per evitare che si congeli, sono sufficienti contando anche il Gel Energetico o la bevanda zuccherata

Quali sono quindi i 3 Cibi migliori da mangiare per un trekking con clima freddo? (D)

Per riassumere, i 3 cibi che si prestano maggiormente all’attività outdoor sono:

  • Panini con affettati, o formaggi, che tendono a non congelarsi. Attenzione al burro di arachidi, potrebbe andare bene in estate ma in inverno potrebbe ritrovarsi solido ed essere alquanto spiacevole da consumare! Sono spuntini sostanziosi, possiamo andare avanti anche un paio di ore senza aver bisogno di consumare altro.

  • Barrette di frutta secca, meglio rispetto a quelle i cioccolato perché tendono a ghiacciare di meno. Se volete quelle col cioccolato ricordatevi di tenerle aderenti al corpo. Sono spuntini sostanziosi, ma anche leggeri, dipende dalla grandezza della barretta.

  • Frutta disidratata: potrebbe risultare comoda perché non ghiaccia e apporta zuccheri (es: mentre faccio una salita).

alimentazione per il trekking con il clima freddo

E cosa mangiare la sera per recuperare dall’escursione?

Al ritorno da un’escursione lunga invernale dobbiamo recuperare, attenzione però!

Non è un “liberi tutti e mangiate quello che volete!”.

Abbiamo bisogno di reintegrare prima i liquidi e i sali minerali poi i macronutrienti.

Quindi consiglio un the caldo o una tisana, a cui associare magari un po’ di frutta (arance o frutta di stagione), e successivamente un bel piatto caldo composto sia da carboidrati, che grassi e proteine.

Ecco 3 Esempi:

  • Polenta con funghi e formaggio
  • Pasta con verdure e legumi
  • Risotti di verdure (senza burro ma con olio extra a crudo o l’aggiunta di un po’ di formaggio).

conclusione. alimentazione per il trekking con clima freddo

Come hai visto per andare in escursione d’inverno bisogna organizzarsi bene.

Tu seguivi già questi consigli? Hai domande su cosa mangiare durante un Trekking? Scrivici!

Ti aspettiamo nei commenti!

altri articoli che ti possono interessare

Dai un occhiata ai nostri articoli sul Viaggio Low Cost, l’allenamento e l’alimentazione:

PS Ricordarti che hai una chiamata gratuita con Andrea per capire le tue esigenze e i tuoi obiettivi e aiutarti a raggiungerli. Nessun compromesso e nessun obbligo. Devi solo cliccare sul pulsante e Inviare una richiesta! Cosa stai aspettando?

Siamo Thomas e Giulia. A Febbraio 2021 abbiamo lasciato il lavoro per Viaggiare a lungo Termine. Il nostro obiettivo? Aiutarti a Viaggiare in maniera Autentica e Low Cost condividendo le nostre esperienze di Viaggio e i Trekking in Giro per Il Mondo. Da quando siamo partiti abbiamo iniziato a lavorare come Content Creator e Nomadi Digitali. Unisci alla Nostra Community!

Post a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici